RACCOLTA E ANALISI DEI DATI

In dettaglio, le attività di acquisizione di dati esistenti e rilevati sul territorio sono state:

  • la raccolta strutturata di dati cartografici e alfanumerici di inquadramento territoriale a scala nazionale e regionale (es. uso del suolo, carta dei suoli, rischio idrogeologico, dati agro-meteorologici, ecc.) disponibili presso geoportali, siti web, enti pubblici e di ricerca, e dati già in dotazione del Comune di Craco (es. cartografia aerofotogrammetrica e catastale, vincolo idrogeologico, ecc.).Stralcio della carta di uso del suolo di Craco (MT) in scala 1:10.000
  • la definizione di opportune schede tecniche di rilevamento delle aziende agricole.
  • la pianificazione di sopralluoghi e campagne di misurazione in situ per acquisizione di dati geologici, geomorfologici, pedologici, agronomici e socio-economici presso un campione rappresentativo della realtà territoriale di Craco composto da cinque aziende agricole aderenti al progetto e tre aree demaniali comunali (Comunella, Orto botanico e un incolto ex zona 167).
  • l’acquisizione di dati pedologici sulle caratteristiche granulometriche (tessitura, scheletro e pietrosità superficiale, ecc.) e proprietà fisico-chimiche (pH, CaCO3, macro e microelementi del suolo, sostanza organica, azoto totale, C/N, TSB, CSC, ESP, gesso) del terreno mediante campionamento e analisi di laboratorio relativi alle aree pilota e al territorio comunale.
  • il campionamento del suolo mediante metodo JRC-EU, acquisizione in campo dei dati di conducibilità elettrica apparente del suolo (ECa), contenuto idrico e capacità di infiltrazione dell’acqua mediante permeametro in quattro siti rappresentativi dell’agro comunale.
  • l’elaborazione di un DEM ad alta risoluzione spaziale e calcolo di suoi prodotti derivati (pendenza, esposizione dei versanti, ecc.).
  • l’informatizzazione della cartografia catastale (N.C.T.) e del vincolo idrogeologico ex R.D. n. 3267/1923.
  • l’implementazione di un Sistema Informativo Territoriale (SIT) organizzato per aree tematiche a supporto delle elaborazioni previste nelle fasi successive.

Stralcio dell’attitudine colturale dell’albicocco

La fase di elaborazione di nuove cartografie tematiche ha previsto la realizzazione delle seguenti carte a valore aggiunto relative al territorio comunale di Craco (MT):

  • c. di uso del suolo a grande scala (1:10.000);
  • c. geolitologica a scala di dettaglio (1:10.000);
  • c. di capacità di uso dei suoli di Craco a media scala (1:100.000);
  • c. pedologica a media scala (1:100.000);
  • c. di attitudine all’irrigazione dei suoli di Craco a media scala (1:100.000);
  • c. di attitudine colturale relative a 22 colture oggetto di studio in scala 1:10.000;
  • c. di resa agro-ecologica relative a 22 colture oggetto di studio in scala 1:10.000.